palermo, pale meccaniche e bobcat per rimuovere i rifiuti l'emergenza continua

Rifiuti, il M5S al Comune di Palermo: “Dove sono finiti i 70 milioni per Bellolampo?”

“Dove sono finiti i circa 70 milioni di euro che il Comune di Palermo avrebbe dovuto accantonare ai sensi della normativa vigente per la gestione post mortem delle vasche di Bellolampo?”.

La domanda provocatoria parte dal Movimento 5 Stelle in una nota che coinvolge non solo il gruppo consiliare con la firma di Antonio Randazzo ma anche il deputato nazionale Adriano Varrica e quello regionale Giampiero Trizzino.

Il destinatario del quesito è l’assessore all’ambiente del Comune di Palermo, Giusto Catania, al quale si chiede di relazionare sulle risorse che il Comune avrebbe dovuto trasferire all’ex partecipata e ormai fallita Amia S.p.A. a titolo di gestione “post mortem” delle vasche di Bellolampo, come previsto dalla normativa vigente.

È una cifra enorme – scrive il M5S – che la curatela fallimentare dell’Amia sostiene non essere mai stata trasferita alla partecipata. Il comune la smetta di fare orecchie da mercante e di temporeggiare. Risolva piuttosto i problemi che ha creato nel settore rifiuti”.

Con lo stesso documento, il Movimento ha sollecitato il Comune a individuare soluzioni concrete atte a risolvere la vicenda entro i termini della prossima conferenza dei servizi, al fine di tutelare la salute e l’ambiente dei cittadini palermitani.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI