Rifiuti, Pierobon ridimensiona la bocciatura: “Iter normale, integreremo il piano”

Da Roma sono arrivate parecchie osservazioni al testo del Piano dei Rifiuti elaborato dalla Regione siciliana ma l’assessore al ramo, Alberto Pierobon, cerca di ridimensionare la portata della bocciatura a un Piano che dovrà adesso essere sensibilmente ritoccato.

“Le osservazioni del ministero rientrano nel normale iter di approvazione del piano rifiuti – dice Pierobon in una nota di commento -. Non c’è nulla di eccezionale, anzi ben vengano. Il piano va integrato col contributo di tutti per avere il miglior risultato possibile. Alcune critiche sono costruttive, altre le valuteremo, ma c’è talmente tanto da fare che ogni aiuto è sempre utile”.

“È la prima volta che la Sicilia decide di dotarsi di un piano rifiuti – prosegue Pierobon – è un lavoro storico, un documento importante di pulizia e trasparenza che il governo sta portando avanti. Anche altre amministrazioni ritenute virtuose hanno ricevuto osservazioni anche più dure, eppure oggi le prendiamo a modello. Le osservazioni del ministero fanno parte del normale iter seguito per migliorare il piano. Si tratta di centinaia di pagine e allegati che vanno integrati con i suggerimenti di tutti, dei territori, delle opposizioni, dei sindaci. Non ci sarà alcun allungamento dei tempi, integreremo il piano e andremo avanti nell’interesse di tutti i siciliani”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI