Rifiuti, vertice sugli impianti del trapanese. Pierobon: “Sinergie per accelerare gli interventi”

Un vertice per fare il punto della situazione sugli impianti di trattamento dei rifiuti nel trapanese e risolvere i disagi. Ad ospitarlo è stato l’assessorato regionale all’Energia e servizi di pubblica utilità, con l’assessore Pierobon che si dichiara fiducioso sulla possibilità di accelerare i vari interventi.

A  partecipare al vertice sono stati il prefetto di Trapani, Tommaso Ricciardi, il sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo, il sindaco di Partanna e presidente della Srr Trapani Sud, Nicolò Catania, il sindaco di Campobello di Mazara, Giuseppe Castiglione, un funzionario della Srr Trapani Nord e l’assessore regionale Alberto Pierobon.

In provincia di Trapani si sono verificati problemi soprattutto nel trattamento dell’umido per una serie di cause concomitanti: il sequestro di Sicilfert a Marsala, il fallimento che ha portato alla chiusura dell’impianto del Polo di Castelvetrano, guasti che si sono verificati in impianti di altre province. Per recuperare i gravi ritardi del passato, adesso si lavora per trovare soluzioni immediate.

L’assessore Pierobon spiega: “Abbiamo discusso proposte che affrontano il problema nel breve e nel lungo periodo sul fronte Sicilfert stiamo continuando a lavorare e a dialogare con l’amministrazione giudiziaria e restiamo cauti ma fiduciosi. Sul Polo di Castelvetrano invece sono state esaminate tutta una serie di possibili azioni per consentire ai sindaci di tornare a utilizzare un impianto che potrebbe eliminare i problemi di questi ultimi giorni dando nuovo impulso alla raccolta.

“Nel frattempo – aggiunge stiamo procedendo con conferenze di servizio su Trapani per accelerare gli interventi anche in città. C’è grande disponibilità da parte del governo Musumeci e continuiamo senza sosta a lavorare per trovare la strada più idonea a livello normativo, più rapida e trasparente per offrire ai cittadini un servizio sempre più efficiente”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI