Rinascente Palermo, c’è un intoppo: niente firma. Ma il sindaco Orlando non ha dubbi

Non è ancora conclusa la vicenda del salvataggio della Rinascente Palermo. Era prevista per ieri la firma dell’accordo tra il marchio e Fabbrica Immobiliare Sgr sul canone d’affitto dell’immobile di via Roma ma sembra che un intoppo abbia bloccato tutto, al momento.

Una vicenda che considero chiusa” fa sapere il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, sottolineando che si tratterebbe solo di una formalità. I rappresentanti dei lavoratori, però, incalzano: “Fino a quando non vediamo le firme non possiamo tirare un sospiro di sollievo”.

Nell’accordo non si risolve soltanto la questione del canone dell’affitto, ma ci sono anche le clausole che garantiscono i livelli occupazionali dei dipendenti per altri nove anni. Chiunque utilizzerà in futuro quell’immobile dovrà prendersi anche la licenza e il personale – ha precisato Orlando – . Aspettiamo soltanto che le parti firmino”.

PALERMO, IMPORTANTE SEQUESTRO DELLA GUARDIA DI FINANZA

ELEZIONI RINVIATE A VITTORIA E SAN BIAGIO PLATANO

CORONAVIRUS IN SICILIA, IL BOLLETTINO DEL 6 NOVEMBRE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI