“Rinascente” Palermo verso la chiusura, i dipendenti scrivono a tre ministri

Una lettera dei dipendenti della Rinascente di Palermo ad alcuni ministri rilancia l’attenzione sulla probabile chiusura del grande marchio commerciale che da dieci anni ha sede in vi Roma a Palermo, una via Roma sempre più in declino e ormai sulla strada della desertificazione commerciale.

La lettera è scritta da Marianna Flauto, segretario regionale del sindacato Uiltucs, i destinatari sono il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano e il ministro dello sviluppo economico Patuanelli: i dipendenti sono preoccupati perchè non c’è ancora traccia del tavolo ministeriale di confronto del quale si era parlato e perchè non ci sono segnali, almeno in apparenza, di un riavvicinamento tra il gruppo commerciale e la proprietà dell’immobile di via Roma.

La vicenda è ormai nota: scaduto il contratto decennale, Rinascente ha chiesto un robusto sconto sull’affitto dei locali, pagati per altro a cifre molto alte; la società che gestisce l’immobile per conto di Inarcassa avrebbe abbassato le pretese ma non abbastanza per prolungare il contratto.

AMMINISTRATIVE, SI VOTA IN 60 COMUNI SICILIANI

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 3 OTTOBRE 2020

BONUS SICILIA, LA DENUNCIA DEL M5S: “PORTALE IN TILT PER IL CLICK DAY”

Categorie
economia
Facebook

CORRELATI