Ritardi pagamenti agli avvocati del gratuito patrocinio: Bonafede interrogato dal M5S

Quali iniziative intenda assumere il ministero della Giustizia, nell’ambito delle sue competenze, per individuare misure efficaci che consentano, in tempi brevi, il pagamento degli onorari degli avvocati che esercitano il gratuito patrocinio presso il tribunale di Trapani e se il ministro Bonafede intenda procedere alla nomina di un nuovo dirigente presso il Tribunale di Trapani, al fine di garantire la costituzione di un autonomo ufficio del funzionario delegato per le spese di giustizia.

Questi i quesiti contenuti in una interrogazione che il deputato del MoVimento Cinque Stelle, Antonio Lombardo, ha depositato alla Camera per cercare di sbloccare la pesante situazione del tribunale di Trapani, dove gli avvocati che difendono i soggetti ammessi al patrocinio a spese dello Stato nelle materie civile e penale sono in stato di agitazione per i gravi ritardi nei pagamenti dei propri onorari.

Per cercare di trovare una soluzione al problema e consentire al tribunale di Trapani di erogare direttamente i pagamenti, a febbraio si era mosso il presidente della Corte di Appello di Palermo, che aveva chiesto alla Direzione generale della giustizia civile presso il Dipartimento per gli affari di giustizia del Ministero, la costituzione di un autonomo funzionario delegato per il Tribunale di Trapani, eventualmente con competenza anche sul vicino Tribunale di Marsala. Successivamente Il presidente del Tribunale di Trapani ha inoltre sollecitato il potenziamento dell’organico del personale amministrativo.

“La domanda della Corte di Appello di Palermo – ha affermato Lombardo – è stata però rigettata. Per questo chiediamo al ministro quali siano le sue intenzioni si questo versante”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI