“Rizzuto ha rifiutato il ricovero proposto”. Nota dell’Asp sulla morte del dirigente regionale

Calogero Rizzuto avrebbe rifiutato il ricovero in ospedale. E’ questo in sintesi il contenuto di una nota dell’Asp di Siracusa che offre la sua versione dei fatti a proposito della morte del dirigente regionale, direttore del Parco archeologico, morto ieri a causa del coronavirus.

Pere la morte di Rizzuto la Procura di Siracusa ha aperto un fascicolo contro ignoti dopo che il deputato del Pd Nello Dipasquale aveva sollevato più di una perplessità su questo caso, evidenziando presunti ritardi negli esami del tampone e nel ricovero del funzionario in ospedale.

“Diventa cruciale, da parte degli utenti, attenersi scrupolosamente alle indicazioni dei sanitari, ne è riprova quest’ultimo caso in cui sarebbe stato preferibile accettare il ricovero proposto nell’immediatezza dai sanitari in ragione della presenza di conclamati elementi di rischio”, scrive la direzione generale dell’Asp di Siracusa.

“È stata approntata un’organizzazione accurata per l’accettazione ed il trattamento dei soggetti affetti da Coronavirus che sino a questo momento sta dando prova di funzionare adeguatamente. Purtroppo vi sono dei casi, sin ora per fortuna limitati, di soggetti rispetto ai quali non è possibile evitare l’esito infausto. Le notizie improvvidamente diffuse su quest’ultimo decesso mi inducono ad intervenire per rassicurare la cittadinanza circa l’impegno dell’Asp di Siracusa, la quale sta profondendo ogni sforzo per fronteggiare l’emergenza epidemiologica in atto”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI