Roberto Lagalla passa all’Udc. E Micciché: “Lui candidato sindaco a Palermo? Possibile”

Roberto Lagalla (attuale assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione) passa ufficialmente all’Udc: il Movimento Idea Sicilia, da lui fondato, confluisce nell’Udc. L’annuncio ufficiale è stato dato nella conferenza stampa svoltasi oggi all’Ars alla presenza del segretario nazionale dell’Udc Lorenzo Cesa e del coordinatore regionale Decio Terrana.

Cesa (che ha anche incontrato il governatore Musumeci) sottolinea: “Sono orgoglioso che una personalità di alto profilo come Roberto Lagalla aderisca col suo movimento all’Udc. Siamo impegnati a ricostruire un’area di centro moderata, cattolica e popolare: con Forza Italia abbiamo già un buon rapporto e siamo insieme in alcuni comuni in questa tornata di amministrative”. Il passaggio di Idea Sicilia nell’Udc fa salire a tre gli assessori dello scudo crociato in giunta regionale (Lagalla, Turano e Baglieri) ma soprattutto potrebbe essere il definitivo viatico verso la candidatura di Lagalla a sindaco di Palermo.

E proprio in questo senso non sono stati affatto casuali la presenza e l’intervento del presidente dell’Ars Gianfranco Micciché (coordinatore regionale di Forza Italia), che in vista delle amministrative a Palermo ribadisce: “Non nego che si parli di una candidatura di Lagalla a sindaco, è uno dei possibili candidati. C’è da sostituire un sindaco a Palermo, che ha comunque scritto la storia, nonostante adesso non stia facendo benissimo. La sua sostituzione non si può assegnare a chiunque. Per me l’Udc è una seconda casa. Sono felice che Lagalla approdi in questo partito”.

CASTELVETRANO, INCENDIO NEL CAMPO MIGRANTI: MUORE UN BRACCIANTE AGRICOLO

INCIDENTE NEL TRAPANESE: UN MORTO E UN FERITO GRAVE

ARS, OK AL RENDICONTO 2019 MA I LAVORI SI BLOCCANO SUGLI ASU

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI