Sabrina Figuccia (Udc) contro Orlando: “Sulla Ztl in via Roma è ormai troppo tardi”

“Meglio tardi che mai: finalmente, dopo quasi tre anni, dopo le nostre innumerevoli denunce, l’amministrazione Orlando si è svegliata e si è resa conto che la Ztl ha praticamente ucciso l’economia di gran parte del centro storico, a cominciare da via Roma, dove in questi anni tantissimi commercianti sono stati costretti a chiudere la saracinesca e dichiarare fallimento. Adesso, quando per molti negozianti è ormai troppo tardi, Orlando e i suoi stanno cercando di correre ai ripari”.

Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc di Palermo, che prosegue: “Ma, dietro le buone intenzioni, non vorremmo che il piano del Comune nasconda qualcosa di strano, come ad esempio favorire l’arrivo delle grandi catene internazionali? Solo così si potrebbe spiegare la proposta, avanzata nel corso di una riunione, di modificare il regolamento comunale sul commercio per concedere l’ok da parte di Palazzo delle Aquile ad ampliare la superficie dei negozi a 1500 metri quadri”

“Ma, il Sindaco e la Giunta dove vivono? Su Marte? Da sempre, l’economia del centro storico si è basata sulle piccole botteghe, sui piccoli artigiani, sulle piccole realtà, una caratteristica che viene sempre più apprezzata dai turisti che così ritrovano anche qualche cenno del folklore che da sempre contraddistingue via Roma e dintorni”.

“Ben vengano, quindi, le modifiche alla Ztl conclude l’esponente dell’Udca patto però che venga incontro alle esigenze di chi in questi anni ha pagato un prezzo durissimo alle scelte scellerate di un’amministrazione sempre più lontana dai bisogni dei palermitani”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI