Salute, presentata a Catania la Rete regionale per la cura dell’endometriosi

È stata presentata a Catania la Rete regionale per la cura dell’endometriosi, un progetto di sensibilizzazione rivolto alle ragazze delle scuole; inoltre, sono stati istituiti l’Osservatorio e il registro collegato alla patologia per monitorarne l’andamento.

Nella sala conferenze del Palaregione di Catania, gli assessori alla Salute Ruggero Razza e all’Istruzione Roberto Lagalla hanno illustrato come funzionerà la Rete, che prevede da subito due centri hub individuati presso gli ospedali Garibaldi di Catania e Civico di Palermo, a cui saranno poi collegati ambulatori ed altri centri di tutto il territorio siciliano.

La Rete dell’endometriosi prende forma – ha spiegato l’assessore Razza – perché mettiamo già tante donne nelle condizioni di avere delle strutture di riferimento. Ci sono, infatti, professionalità, competenze e know-how che vengono espresse dalle nostre due aziende di rilievo nazionale (Garibaldi e Civico) e una rete che va, via via, definendosi su tutto il territorio. L’auspicio è che tutto questo diventi un sistema di lavoro multidisciplinare posto al servizio delle donne siciliane».

“Oltre alla rete sanitaria, nella legge siciliana 28/2019 – dice l’assessore Lagalla – c’è un’azione di educazione alla salute fondamentale che oltre a informare e comunicare, contribuisce a valorizzare l’esercizio di un dovere di cittadinanza responsabile e maturo. Le scuole sono pienamente coinvolte in questa misura. Il filmato, infatti, educa e istruisce su una malattia subdola la cui terapia è ancora incerta e la cui diagnosi è difficile. Ecco perché per evitare danni in età più adulta è bene informare fin da giovani».

L’endometriosi è una patologia infiammatoria cronica, che può colpire le donne in età fertile a partire dall’adolescenza (età media della diagnosi 25-29 anni). È determinata dall’accumulo anomalo di cellule endometriali fuori dall’utero. Queste cellule dovrebbero trovarsi all’interno di esso e l’anomalia determina nel corpo infiammazione cronica dannosa per l’apparato femminile, che si manifesta tramite forti dolori e sofferenze intestinali. Nel caso in cui l’endometriosi coinvolga le ovaie, si possono formare anche cisti, chiamate cisti endometriosiche o endometriomi. In rari casi, questa patologia può provocare anche problemi di fertilità, ma fortunatamente vi sono trattamenti e cure specifiche finalizzate ad evitare questi disagi.

COVID, RAZZA: “POCHI INSEGNANTI SI VACCINANO” 

VACCINO ANTI-COVID ASTRAZENECA, VIA LIBERA AGLI OVER 65

COVID; MUSUMECI: “NUOVE CHIUSURE? SPERO DI NO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI