Salvini, i boss africani sono pericolo crescente

Salvini durissimo: “Questa nave è inserita in un traffico di esseri umani”

Le parole di Salvini, sulla delicata situazione della “Mare Ionio”, sono dure, come da cliché degli ultimi mesi. “Per quello che mi riguarda non metteranno piede in Italia. Possono esser curati, nutriti e vestiti, possono ricevere tutti i generi di conforto ma in Italia non entrano”.

In una intervista rilasciata a Sky Tg24 Salvini attacca pesantemente Luca Casarini che si trova a bordo della “Mare Ionio”.

“Questa è la nave dei centro sociali, usiamo le parole giuste – dice in modo caustico Salvini -. A nome della nave sta parlando Luca Casarini, invito gli italiani a guardare sul web la scheda dei precedenti penali vari ed eventuali di quest’uomo, ci sono altro esponenti di sinistra e ultrasinistra a bordo della nave e a mio avviso stanno commettendo il reato di favoreggiamento della immigrazione clandestina perchè hanno recuperato i migranti in acque libiche dove stava intervenendo una motovedetta libica, non hanno obbedito a nessuna indicazione, hanno deciso di dirigersi verso l’Italia per motivi esclusivamente politici, se ne sono fregati dell’alt della Guardia di Finanza. Se uno Stato esiste, se delle leggi esistono, se delle convenzioni internazionali esistono, se dei confini esistono non sarà la prima nave capitanata da tizi dei centro sociali che può decidere dove si va e cosa si fa”.

In serata la posizione di Salvini diventa ancora più dura: “Ho informazioni, faccio il ministro: è certo che questa imbarcazione non abbia soccorso naufraghi che rischiavano di affogare ma sia inserita in un traffico di esseri umani, organizzato, concordato e programmato. Questo presunto salvataggio di questa nave gestita dai centri sociali era organizzato da giorni. La cosa squallida è che provano a farsi passare per buoni quelli che invece mettono a rischio decine di vite. Guarda caso infatti, pare che proprio in queste ore sia partita un’altra imbarcazione che pare abbia avuto dei problemi quindi è chiaro che quando riapri il rubinetto rianimi gli scafisti”.

Categorie
attualità
Facebook
Video

CORRELATI