Salvini sbarca in Sicilia: “Caro voli? Si deve intervenire. La lotta alla mafia non è finita”

Visita siciliana per il leader della Lega Matteo Salvini sbarcato in mattinata all’aeroporto di Punta Raisi e con un fitto calendario di appuntamenti in giro per l’isola. “Oggi è una giornata fondata sul lavoro – ha detto -. Incontriamo pescatori, artigiani commercianti, disoccupati operai. Mentre altri organizzano passerelle coi vip io ho scelto di dedicare la giornata di oggi al lavoro in Sicilia e la giornata di domani al lavoro in Calabria”.

CARO VOLI: Salvini ha subito affrontato il tema d’attualità delle tariffe aeree: “Tratte care e tratte cancellate, penso a Trapani. Ma anche ai problemi per la Sardegna. Con tutti i miliardi che gli italiani hanno dato ad Alitalia non è possibile che in una stagione così delicata per il turismo ci siano tagli o prezzi così elevati. Abbiamo già chiesto al governo di intervenire perché gli italiani ci mettono i soldi ma poi vogliono poter volare a prezzi decenti”.

LOTTA ALLA MAFIA: Salvini ha deposto una corona di alloro sul luogo della strage in cui morirono il giudice Falcone, la moglie e gli agenti di scorta. “La lotta alla mafia non è ancora stata vinta – ha sottolineato -. Lotta alla mafia significa aiutare le forze dell’ordine ma anche dare lavoro”.

IL PONTE SULLO STRETTO: “Le infrastrutture sono fondamentali per il lavoro – ha aggiunto il leader della Lega -. Un ponte che unisca Sicilia e Calabria serve all’Italia, ai siciliani ai calabresi. E dà lavoro a migliaia e migliaia di persone”.

NAZISMO E COMUNISMO: Sulle polemiche che hanno investito l’assessore leghista ai Beni culturali Alberto Samonà, Salvini se la cava con una battuta: “Ai poemi di Alberto Samonà preferisco quelli di Leopardi. Non ho letto le sue poesie e non le leggerò. Fortunatamente nazismo e comunismo sono stati sconfitti dalla storia, sono la stessa feccia”.

MUSUMECI: “Non vedrò Musumeci, non posso incontrare tutti, con il governatore ci messaggiamo di frequente e c’è una buona condivisione di quello che fatto durante il lockdown: per questo lo ringrazio”.

QUOTE TONNO: Incontrando una delegazione di pescatori della marineria di Santa Flavia, Salvini ha detto: “Quote tonno e spada stanno uccidendo la nostra pesca. Ci batteremo in Parlamento e in Europa perché si torni all’alternanza degli atti di pesca: quindi sistema quote zero, come accadde per il latte”.

DIPARTIMENTI: Salvini, insieme a Stefani Candiani commissario della Lega in Sicilia, ha anche annunciato che Igor Gelarda, capogruppo al Comune di Palermo, sarà il responsabile dei 24 dipartimenti della Lega in Sicilia, che si occuperanno delle varie aree tematiche per elaborare progetti e affrontare criticità in ambito regionale. Ecco i dipartimenti e i responsabili: economia, Francesca Donato; attività produttive, Massimo Gionfriddo; beni culturali, Igor Gelarda; energia e ambiente, Massimiliano Rosselli; salute, Antonio Purpari; famiglia e disabilità Laura Marsala; lavoro e formazione, Annalisa Tardino; comuni provincia e norme locali, Daniela Bruno; immigrazione, Ruth Lo Bue; infrastrutture, Enzo Garofalo; università e ricerca, Mauro Rosarno; agricoltura e allevamento, Ciro Miceli; politiche faunistiche venatorie, Michele Mistretta; territorio e isole minori, Angela Maraventano; turismo, spettacolo e marketing territoriale, Silvio Alessi; sport, Maurizio Buscarino; fondi strutturali, dell’Unione Europea, Giuseppe Sciarabba; giustizia e legalità, Stefano Santoro.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI