San Cataldo, anziana morta in una casa di riposo: il gestore finisce ai domiciliari

Giuseppe Calì, 46 anni di San Cataldo (Cl), amministratore unico della comunità alloggio per anziani “Casa Serena”, è stato posto agli arresti domiciliari dai carabinieri di Caltanissetta (su ordinanza disposta del gip) con l’accusa di omicidio colposo e maltrattamento di anziani. La casa di riposo, le relative quote societarie e il compendio aziendale vengono sottoposte a sequestro preventivo.

Le accuse sono correlate all’inchiesta per la morte di una donna di 85 anni, Anna Polizzi, avvenuta il 29 luglio 2017 nella casa di riposo. Secondo gli inquirenti, il decesso sarebbe dovuto all’abuso di somministrazione di farmaci a base di “promazina” (prescritti per pazienti con disturbi schizofrenici).

Per Calì è scattata anche l’interdittiva dall’esercizio di attività professionale e misure interdittive (con divieto di esercitare la professione presso comunità alloggio) sono state notificate anche a quattro operatori.

SAN CIPIRELLO, RISSA A UN BATTESIMO AL MOMENTO DELLE FOTO CON IL BAMBINO

CAMPER E AUTO IN FIAMME A CALTANISSETTA: SCOPPIA UNA BOMBOLA

PONTE CORLEONE A PALERMO: DISPOSTO IL RESTRINGIMENTO DELLA CARREGGIATA

PALERMO, REGOLAMENTO SUI TRIBUTI: LA DELIBERA DI ORLANDO IN CONSIGLIO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI