Sanità, l’annuncio di Cgil, Cisl e Uil: “Entro l’anno 400 stabilizzazioni all’Asp 6”

Entro il 2019 saranno stabilizzati dall’Asp di Palermo circa 400 lavoratori a tempo indeterminato (36 ore settimanali) di vari profili professionali: operatori informatici, ausiliari, Oss e i profili già a selezione.

Lo comunicano Mario Scialabba (Fp Cgil), Gaetano Mazzola (Fp Cisl) e Giuseppe Amato (Uil Fpl) dopo una riunione svoltasi all’assessorato regionale della Salute al quale hanno partecipato i vertici dell’Asp 6. C’è un impegno anche a stabilizzare i restanti 250 precari ma bisognerà trovare soluzioni normative per favorire il passaggio in altre aziende di Palermo.

Nei programmi c’è anche la realizzazione di un percorso formativo finalizzato alla stabilizzazione di 180 unità di operatori socio sanitari, oggi a tempo determinato, da concludersi entro il 31 ottobre 2019.

A proposito della rete ospedaliera, Montera ha poi salutato con favore la decisione dell’assessore Razza di approvare la proposta del sindacato “di stabilire un cronoprogramma di incontri tra assessorato, management e organizzazioni sindacali che porti alla definizione delle linee guida per l’approvazione degli atti aziendali conseguenti”. Le organizzazioni sindacali, i manager delle aziende e i vertici dell’assessorato torneranno a riunirsi quindi il 31 gennaio e l’1 febbraio, e poi il 7 e 8 e il 14 e 15 febbraio “per uniformare gli atti aziendali di Asp e aziende ospedaliere e per ottenere uniformità degli atti aziendali e per conseguire la migliore applicazione della rete, sia per i lavoratori del settore sia per i cittadini che usufruiscono dei servizi”.
Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI