Santo Stefano di Camastra, madre e figlia trovate impiccate nella casa di campagna

Macabro ritrovamento a Santo Stefano di Camastra, nel messinese: una donna di 40 anni e la figlia di 14 sono state trovate impiccate nella loro casa di campagna (situata vicina al santuario del Letto Santo).

La donna è Mariolina Nigrelli e la figlia quattordicenne è Alessandra Mollica: a trovare i cadaveri (impiccati a una trave dell’abitazione) è stato il padre, Maurizio Mollica, fabbro noto nella zona. L’uomo si era insospettito della lunga assenza di moglie e figlia e ha cominciato a cercarle al telefono, poi ha deciso di controllare nella villa in campagna: dopo il ritrovamento ha chiamato i carabinieri.

A indagare sul fatto è la Procura di Patti: in attesa dell’autopsia, si ipotizza un omicidio suicidio. Nella casa dove è avvenuta la tragedia sarebbe stata trovata una lettera della 40enne, indirizzata al marito: “Porto con me Alessandra”. Messaggio che – pur in attesa delle verifiche – viene ritenuto alquanto esplicito dal pm. Dalle prime indagini emergerebbe anche che la ragazza avesse problemi a relazionarsi con i coetanei e la madre fosse turbata dalle difficoltà della figlia.

Il sindaco di Santo Stefano Camastra Francesco Re afferma in una nota: “Adesso è il momento del dolore e della solidarietà che deve spingere ognuno di noi stefanesi a stare accanto a Maurizio, ai familiari tutti che si trovano a vivere un momento drammatico. É anche il momento in cui chi fosse eventualmente a conoscenza di fatti e circostanze utili a facilitare gli inquirenti a ricostruire quanto accaduto, si metta immediatamente a disposizione degli stessi e collabori”.

COPPIA GAY AGGREDITA A PALERMO: CACCIA AI RESPONSABILI

VACCINI, ALLA FIERA DI PALERMO FINISCE ASTRAZENECA MA DA DOMENICA SI RIPARTE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 29 MAGGIO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 29 MAGGIO 2021

 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI