Sanzioni a Ragusa, scoperti 14 lavoratori in nero: due di loro percepivano il reddito

La Guardia di finanza di Ragusa ha scoperto 14 lavoratori “in nero” nel campo della ristorazione. Due di loro percepivano anche illegalmente il reddito di cittadinanza e altri due erano irregolari.

Nei confronti dei 5 datori di lavoro scattano sanzioni amministrative per oltre 40 mila euro, anche per l’ipotesi aggravata di impiego di lavoratori “in nero” che percepivano il reddito.

Per questi ultimi è scattata la segnalazione all’Inps per la revoca del beneficio e la restituzione, con effetto retroattivo, delle somme indebitamente percepite.

Proposta nei confronti di 4 imprese, la sospensione dell’attività all’Ispettorato del Lavoro di Ragusa, per il superamento della soglia del 10% di personale irregolare rispetto a quello presente sul luogo di lavoro.

VOTO DI SCAMBIO A PALERMO, FERRIGNO RESTA IN CARCERE: ERA CANDIDATO ALLE REGIONALI

LA FIGLIA 11ENNE CHIAMA AIUTO E I VICINI SALVANO IL PAPÀ: AVEVA AVUTO UN ARRESTO CARDIACO

PALERMO, PLATEA GREMITA PER I 60 ANNI DE “LE GI DI VALENTINO”: LA PIOGGIA NON FERMA LA SFILATA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI