Scarcerazioni, i “41 bis” non torneranno nella propria regione: accolto odg Bartolozzi

È sempre alto il dibattito sulle scarcerazioni di boss di primo piano avvenute in questi giorni per motivi di salute. Un ordine del giorno presentato dalla deputata Giusi Bartolozzi (FI), segretario della commissione giustizia e membro della commissione antimafia, e accolto dal Governo, eviterà che la pena detentiva residua per i soggetti condannati per 41 bis venga scontata nella regione di nascita o di residenza del condannato.

“Adesso il Governo – incalza la Bartolozzi – si adoperi subito per evitare che in regioni come la Sicilia, stretta dalla morsa della fame, il rientro di boss mafiosi e capi mandamenti sia occasione di riorganizzazione interna delle associazione criminali. Dal circuito mafioso, specie quando si rivestono ruoli apicali, si esce solo se morti o collaboranti. Il pericolo oggi è ancora più concreto ed attuale”.

“Sarebbe un grave errore trattare coloro che hanno subito la condanna al 41 bis come detenuti qualunque, denoterebbe mancata conoscenza del modus operandi delle associazioni mafiose”, ha concluso la deputata.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI