stadio-barbera

Palermo, il titolo di serie D va a “Hera Hora”. Mirri e Di Piazza guidano la ripartenza

Il nuovo Palermo riparte dalla serie D. Presidente sarà Dario Mirri. Il sindaco Orlando e i suoi collaboratori hanno scelto tra le sei richieste arrivate la società Hera Hora di Dario Mirri e dell’imprenditore italo-americano Antonino Di Piazza.

La documentazione sarà inviata alla federazione che dovrà dire la parola definitiva. Il prossimo campionato potrà giocarsi con una squadra con i colori rosanero anche se partirà dalla serie D.

All’imprenditore pubblicitario palermitano Mirri e al socio italo-americano Di Piazza è stato dunque affidato il titolo sportivo e l’iscrizione della squadra al campionato di serie D. Sono rimaste fuori la Palermo FBC 1900 (presidente Sergio di Napoli), Cuore Rosa Nero (di Lucio Messina, Viaggi del Perigeo Roma, 4 società e tre professionisti), Holding Max riconducibile al presidente della Samp Massimo Ferrero, Palermo football Club (dei soci della Società Capri srl Napoli), e gli arabi della Zurich Capital funds di Londra.

Il sindaco ha sottolineato l’importanza della scelta auspicando “il più ampio coinvolgimento della città nelle scelte future della società individuata”, anche con forme di azionariato popolare. A questo punto il primo cittadino proporrà Hera Hora alla Figc per l’iscrizione della squadra nel campionato di serie D 2019/2020.

Adesso la società prescelta dovrà versare il milione di euro alla federazione e sottoscrivere le fidejussioni per l’iscrizione al campionato. Ma vi sono da individuare lo staff tecnico e i giocatori da utilizzare in campo.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI