sebastiano tusa nella lista passeggeri aere schiantato in etiopia

Schianto aereo Etiopia, tra le vittime anche l’assessore regionale Sebastiano Tusa

IN AGGIORNAMENTO – ore 17.10: Sono state rese note le identità degli 8 cittadini italiani scomparsi nella tragedia aerea in Etiopia: oltre a Sebastiano Tusa, sul volo erano presenti la funzionaria Virginia Chimenti, Rosemary Mumbi e Maria Pilar Buzzetti; il presidente e fondatore della ong Cisp e rete Link 2007 Paolo Dieci; il presidente e medico volontario della ong “Africa Tremila” Carlo Spini, la moglie (infermiera volontaria) Gabriella Vigiani e il tesoriere e volontario della onlus Matteo Ravasio. 

ore 16.10: confermata tra le 8 vittime italiane la presenza del presidente della onlus bergamasca Africa Tremila (con lui la moglie e il tesoriere dell’associazione). A confermarlo il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori.

ore 15.15: Dalla Farnesina arriva la conferma. Sebastiano Tusa era tra i passeggeri dell’aereo. Lo comunica il presidente della Regione Musumeci. (LEGGI QUI)

ore 15.02: Manca la conferma ufficiale ma ormai è certo. L’assessore regionale Sebastiano Tusa è tra le vittime della tragedia aerea.

ore 14.24 – Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci è in contatto con l’Unità di crisi del ministero degli Esteri, a seguito del tragico incidente aereo in Etiopia. A breve il governatore rilascerà una dichiarazione. Ancora nessuna conferma ufficiale della presenza sull’aereo dell’assessore Sebastiano Tusa che però era nella lista dei passeggeri. Ad alcune ore dallo schianto appare assai probabile che sia fra le 157 vittime dell’ennesima tragedia aerea.

Nella lista dei 157 passeggeri del volo dell’Ethiopian Airlines precipitato oggi in Etiopia figura anche l’assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale, Sovrintendente del Mare della Regione. Tusa era diretto in Kenia, per un progetto dell’Unesco, dove era già stato nel Natale scorso insieme con la moglie, Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d’Arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo: in questa occasione fortunatamente lei non ha seguito il marito.

L’assessore Tusa era diretto a Malindi, in Kenia, per una conferenza internazionale promossa dall’Unesco con la partecipazione di archeologi provenienti da tutto il mondo.  L’Unesco ha espresso interesse a fare campo a Malindi per farne il centro di interesse storico e di recupero delle tradizioni e della cultura di tutto il Kenya. Il professor Sebastiano Tusa, Soprintendente del mare della Regione siciliana, era stato chiamato proprio in virtù della sua competenza nel settore dell’archeologia marina.

L’aereo della Ethiopian Airlines è precipitato vicino Bishoftu, nella regione di Debre Zeit. Il Boeing era decollato alle 8,38 e i contatti radio si sono interrotti alle 8.44 locali, 6 minuti dopo il decollo. Tra le 157 persone a bordo c’erano anche 8 passeggeri italiani. Tra gli italiani morti ci sarebbero anche due uomini e una donna, appartenenti a una onlus di Bergamo  che opera nell’area: la loro identità non è stata ancora ufficializzata in quanto le famiglie non sarebbero ancora informate.

Un portavoce dell’Ethiopian Airlines ha comunicato che tra le vittime del disastro aereo ci sono 32 keniani e 17 etiopi, 18 canadesi, otto cinesi, otto americani, otto italiani, sette francesi, sette inglesi, sei egiziani, cinque olandesi, quattro indiani e quattro slovacchi.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI