Scomparsa di Denise Pipitone: la Procura di Marsala torna a indagare sul caso

La Procura di Marsala ha deciso di riaprire le indagini sul caso della scomparsa a Mazara del Vallo di Denise Pipitone (allora bambina) l’1 settembre del 2004.

La decisione dei pm arriva dopo che la vicenda è tornata alla ribalta a margine di uno show televisivo russo in cui si è ipotizzato che Denise fosse Olesya Rostova (corrispondenza che poi è stata smentita dall’esito dell’esame del Dna).

Nei giorni scorsi sono emerse però anche delle dichiarazioni dell’ex pm Maria Angioni (che all’epoca indagò sul caso): i magistrati vogliono verificare se ci siano stati depistaggi o errori nell’inchiesta ormai quasi 17 anni fa.

COVID IN SICILIA, NELLE SCUOLE CRESCE DI POCO L’INCIDENZA DEGLI ALUNNI POSITIVI

VACCINI, A FINE MESE POSSIBILE APERTURA AGLI UNDER 65 IN SICILIA

COVID, A PALERMO RISCONTRATI 20 CASI DI VARIANTE BRASILIANA

 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI