“Scunzamu”, Ferrandelli presenta il nuovo claim: “Sovvertiamo le logiche”

Il candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli lancia il nuovo claim della campagna elettorale: ‘Scunzamu’. “Perché noi stiamo sovvertendo tutti gli accordi che le forze politiche hanno fatto alle spalle dei cittadini palermitani”. 

Ferrandelli presenta anche il programma e parla di “15 azioni per governare la città di Palermo, una città bellissima inginocchiata che deve tornare a mettersi in piedi e camminare sui propri passi. Queste sono le azioni sulla mobilità, sull’emergenza dei rifiuti, sull’ambiente, sulla grande prospettiva dei giovani con la creazione dei punti Informa Giovani. La scuola è la nostra vera scommessa per far crescere una città che non sia solamente solidale ma che abbia anche futuro”.

“Dimostreremo come la sommatoria di tante debolezze – continua – non fa una forza ma una grande debolezza. Quindi ‘Scunzamu’ tutto quello che è stato deciso nelle stanze segrete. ‘Scunzamu’ una campagna elettorale di Lagalla che pensa che basta aggiungere un posto a tavola per governare la città; oppure una campagna evanescente come quella del candidato Miceli che prima deve spiegare perché questa città è ridotta così da chi lo sta sostenendo. Noi ‘Scunzamu’ tutto e sovvertiamo la logica che è stata portata avanti dalle logiche dei partiti e daremo finalmente a Palermo speranza”. 

Infine torna sui sondaggi di qualche giorno fa definendoli “una marchetta elettorale. È chiaro che questi sono sondaggi che si basano su indicazione di voto su chiave nazionale. I sondaggi veri si fanno per strada e io giro con la mia squadra, mente altri si perdono con il camper. Noi giriamo le periferie da 15 anni, non basta farlo per 15 giorni e conoscere i problemi delle città per essere convincenti”.

Il video

INCIDENTE SUL LAVORO A MESSINA: PRECIPITA DURANTE IL MONTAGGIO DI UNA FINESTRA, MUORE 50ENNE

VACCINI “FALSI” ANTI-COVID A PALERMO, ARRESTATI UNA SEGRETARIA E UN MEDICO IN PENSIONE

PALERMO, IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL PIANO TRIENNALE OPERE PUBBLICHE

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI