Sebastiano Tusa, la camera ardente a Palazzo d’Orleans: “Che possa riposare in pace”

É stata aperta quest’oggi a Palazzo d’Orleans la camera ardente di Sebastiano Tusa, l’assessore regionale ai Beni culturali morto nell’incidente aereo dello scorso 10 marzo in Etiopia e i cui resti sono stati restituiti alla famiglia soltanto questa settimana, a 7 mesi dal disastro aereo. La camera ardente sarà aperta dalle 16 fino alle 21.30 di giovedì. I funerali sono previsti domani, venerdì 18 ottobre, alle ore 10 nella Chiesa di San Domenico.

La bara con le spoglie di Sebastiano Tusa è stata posizionata al centro della sala delle colonne, mentre ai lati sono presenti la vedova, Valeria Livigni, il governatore Nello Musumeci e il suo vice Gaetano Armao. “Preferisco non dire niente e stare in silenzio, perdonatemi” dice Valeria Livigni guardando la bara, dove davanti è stata poggiata una corona di rose rosse con il vessillo della Regione.

Il presidente Nello Musumeci ha dichiarato: “Il ritorno finalmente a casa delle spoglie di Sebastiano Tusa costituisce una consolazione spirituale per quanti lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene e per me, in particolare, che l’ho chiamato al ruolo di governo, condividendone ansie e speranze. Il Palazzo della Regione lo accoglie con un sentimento di gratitudine e di sincera commozione. Almeno avremo una tomba sulla quale deporre un fiore. Riposi in pace!”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI