Zamparini
Maurizio Zamparini

Sentenza FIGC: Palermo retrocesso in serie C / IL DOCUMENTO

Retrocessione all’ultimo posto della classifica di serie B appena concluso, quindi retrocessione in Lega Pro (serie C).

È questa la sanzione decisa nei confronti del Palermo dal Tribunale Federale della Figc che si riferisce agli illeciti amministrativi che si sono consumati tra il 2014 e il 2017.

Il TFN, invece, ha dichiarato inammissibile il procedimento nei confronti dell’ex presidente Maurizio Zamparini, per il quale la procura aveva chiesto 5 anni di inibizione con richiesta di preclusione (radiazione). Condannato a cinque anni più la preclusione il revisore dei conti Anastasio Morosi e a due anni di inibizione Giovanni Giammarva.

Il sindaco del capoluogo siciliano, Leoluca Orlando, ha dichiarato: “Una decisione che colpisce tutta la città, che non tiene conto dei risultati sportivi ed ancor più dolorosa se si tiene conto dei risultati raggiunti dalla squadra durante la stagione. Una decisione rispetto alla quale valuteremo, anche come Amministrazione comunale, quali siano i margini di appello”.

Aggiornamento, 21.22: Il Consiglio direttivo della Lega Serie B, apprende l’ANSA, dopo la sentenza del Tfn che ha disposto la retrocessione del Palermo,”ha deliberato all’ unanimità di renderla immediatamente esecutiva e di procedere con le partite dei playoff con le date programmate lo scorso 29 aprile”. “Le quattro squadre retrocesse in C sono dunque Foggia, Padova, Carpi (come determinato dal campo), e Palermo (come deciso dalla giustizia sportiva)”. Niente playout, quindi, e Salernitana e Venezia salve. Il Perugia parteciperà ai playoff.

Il comunicato ufficiale del TFN:

cu-n-63
Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI