Servizio idrico, Barbagallo: “Nessun potenziamento e tariffe troppe alte, bisogna intervenire”

Il parlamentare regionale del Partito democratico e componente della commissione ambiente, Anthony Barbagallo, ha fatto il punto della situazione sulle condizioni del sistema idrico in Sicilia, contestando l’assenza di un bando per il potenziamento delle reti e tariffe troppo alte e chiedendo interventi attraverso il ddl collegato.

Nella nota Barbagallo afferma: “La situazione di stallo del sistema di gestione dell’acqua in Sicilia è preoccupante. A tutt’oggi, nonostante numerosi  atti ispettivi del PD  e la disponibilità di oltre 50 milioni di euro non é stato pubblicato il bando relativo alla misura 6.3.1. per il potenziamento delle reti idriche né, del resto,  sono stati emessi i decreti di finanziamento del Patto per la Sicilia relativi alle opere di depurazione e idriche né, ancora, è stato adottato alcun provvedimento per l’individuazione del gestore unico del servizio idrico all’interno delle Ati”.

“Ritardi inaccettabili – aggiunge – che si aggiungono all’assoluta mancanza di iniziative per la diminuzione del costo dell’acqua in Sicilia e per l’omogeneizzazione delle tariffe. Il ddl collegato esitato dalla prima commissione che sarà in discussione in Aula a partire dalla prossima settimana  sarà l’occasione giusta per discutere l’istituzione di un dipartimento acque che si occupi del settore in maniera organica dando ai siciliani le risposte che aspettano”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI