Sicilia, con il lockdown meno 90,4% di incidenti stradali rispetto al 2019

Il lockdown ha pesantemente influito sul numero di incidenti stradali in Sicilia. Dal confronto dei dati settimanali di incidentalità tra il 2020 e il 2019 (gennaio-aprile), emergono diminuzioni che nell’isola toccano anche punte del 90,4% (90% in Italia) durante il mese di aprile; mediamente il decremento degli incidenti stradali è stato del 70% a marzo e dell’85,5% ad aprile (72% a marzo e 85% ad aprile in Italia).

L’Istat ha analizzato gli incidenti stradali durante il lockdown, che ha modificato radicalmente le abitudini di tutti. Il tasso di mobilità (percentuale di persone che hanno compiuto almeno uno spostamento in giornata, a eccezione dei tragitti a piedi inferiori ai 5 minuti) è passato dall’85% al 32% mentre la lunghezza media degli spostamenti è diminuita del 40%.

I primi dati, forniti dalla Polizia Stradale e dall’Arma dei Carabinieri per gli incidenti stradali con lesioni a persone (circa un terzo degli incidenti totali registrati), nel periodo gennaio-aprile 2020, mostrano in maniera evidente gli effetti dell’entrata in vigore dei decreti, che hanno istituito prima le zone rosse in alcune regioni del Nord Italia e successivamente il confinamento di tutta la popolazione sull’intero territorio nazionale.

SICILIA, NEL 2019 DIMINUITI GLI INCIDENTI STRADALI

DROGA E TELEFONINI ALL’UCCIARDONE: CINQUE ARRESTI

BARBAGALLO (PD): “MUSUMECI PRESIDENTE INADEGUATO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI