sicilia digitale

Sicilia Digitale, si è dimesso l’amministratore unico Massimo Dell’Utri

Massimo Dell’Utri si è dimesso questa mattina dalla carica di amministratore unico di Sicilia Digitale, la ex Sicilia e Servizi, società partecipata dalla Regione che si occupa di realizzazione e gestione di servizi e sistemi informatici e telematici.

E’ durata meno di quattro mesi (inizio ottobre 2018) la sua avventura al vertice di una società da anni nell’occhio del ciclone anche per il suo forte indebitamento – peraltro denunciato pubblicamente in commissione Bilancio dal precedente amministratore Paolo Corona – e non sono ancora note le cause che hanno portato alle sue dimissioni ma è evidente che l’entusiasmo manifestato al momento della nomina si è raffreddato velocemente.

L’avvocato nisseno era stato scelto dal Governatore Musumeci ed era in quota “Popolari e Autonomisti”, si era candidato alle ultime elezioni politiche con la lista “Noi per l’Italia”.

Intanto, in tema di Agenda digitale, la Regione comunica che domani a Roma sarà firmato un protocollo d’intesa tra Sicilia e Liguria in tema di Agenda digitale. L’accordo prevede la realizzazione di progetti comuni con l’obiettivo di rafforzare l’innovazione digitale nei due territori.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI