Siculiana, fuga di migranti dal centro d’accoglienza “Villa Sikania”: due militari contusi

Fuga di migranti dal centro d’accoglienza “Villa Sikania” di Siculiana. Dieci minori non accompagnati, durante la serata di venerdì 16 luglio, hanno prima avviato una protesta e poi sono riusciti a scappare, disperdendosi nelle campagne circostanti. Nel tentativo di bloccare i giovani, due militari dell’Esercito sono rimasti contusi.

I ragazzi erano al centro d’accoglienza in stato di sorveglianza sanitaria anti-Covid; a loro dire, avevano concluso il periodo di quarantena e chiedevano di essere trasferiti in un’altra struttura. Sia il personale di “Villa Sikania” che il mediatore linguistico hanno tentato di convincerli a desistere, spiegando loro che era in corso d’organizzazione il trasferimento ed era ormai solo una questione di giorni.

Le Forze dell’Ordine si sono mobilitate per cercare i fuggitivi. Alcuni giorni fa erano scappati circa quaranta migranti minorenni.

COVID, DUE “UNDER 12” IN RIANIMAZIONE A PALERMO: VARIANTE DELTA?

COVID, MORTO A MARSALA UOMO DI 60 ANNI CON VARIANTE DELTA

PATTO PER CHIAFURA, SIGLATO IL PROTOCOLLO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI