Siracusa, pubblicavano sui social “spot” sulla loro piazza di spaccio: 27 arresti /I NOMI

Promuovevano la loro “merce” con veri e propri spot pubblicati sui social, vantandosi perfino dei lauti guadagni: adesso sono stati arrestati dagli uomini della squadra mobile e dai carabinieri di Siracusa in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip di Catania. Gli arrestati sono 27, di cui 25 in carcere e due ai domiciliari, con l’accusa di associazione a delinquere dedita al traffico di stupefacenti ed estorsione.

I NOMI: In carcere sono finiti Gianfranco Bottaro, 25 anni; Faical Baisari, 31 anni; Luigi Cacciatore, 26 anni; Tullio Casa, 36 anni; Daniele Cassia, 33; Nicolas Cassia, 29; Steven De Simone, 28; Pietro Di Mari, 26; Angelo Drago, 45; Stefano Fazio, 37; Mirko Giardina, 23; Corrado Greco, 37; Alessio Inturri, 31; Angioletto Latina, 26; Damiano Lentini, 32; Roberto Rosario Lentini, 34; Tommaso Liotta, 26; Adriano Pirrone, 21; Francesco Salemi, 52; Pasquale Salerno, 34; Giuseppe Serino, 25; Mirko Vaccarella, 27; Enzo Fabio Vinci, 26; Alessio Visicale, 23. Ai domiciliari Manolito Aimone, 44 anni, e Danny Urbino, 25. Di un indagato arrestato non è stato reso il nominativo.

L’inchiesta, denominata “Demetra”, ha scoperto l’attività di spaccio di due gruppi criminali dal 2016 al 2019 che avrebbero gestito due “piazze”: il gruppo della via Italia che opera nella città diSiracusa, come già emersa nell’ambito dell’operazione “Itaca” del 2012; e il gruppo della via Immordini, anch’esso dedito al traffico di stupefacenti.

Gli indagati hanno pubblicato alcuni video sui social network, praticamente degli spot sulla “piazza di spaccio”. Alcuni fra gli indagati avevano anche la disponibilità di armi detenute illegalmente e avrebbero compiuto estorsioni aggravate dal metodo mafioso.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI