Siracusa, Sabrina Gambino si insedia come procuratore capo: “Una scommessa stimolante”

Sabrina Gambino, 52 anni, si insediata come procuratore capo di Siracusa. La cerimonia formale è avvenuta stamattina alla presenza del procuratore generale della Corte d’Appello di Catania Roberto Saieva, del presidente della Corte d’Appello di Catania Giuseppe Meliadó, del componente del CSM Concetta Grillo, e del presidente dell’ordine degli avvocati Francesco Favi.

Sabrina Gambino, proveniente dalla Corte di Appello di Catania, succede a Francesco Paolo Giordano, trasferito un anno fa alla Procura di Catania dopo le vicende di Sistema Siracusa, inchiesta del febbraio 2018 sulle sentenze pilotate.

Il neo procuratore ha ringraziato il procuratore facente funzioni Fabio Scavone per il lavoro fatto fino ad ora e si è detta onorata di poter avviare un nuovo percorso: “Una scommessa stimolante dopo quello che ha attraversato Siracusa per dare una risposta a questa città. Ho l’orgoglio di rappresentare questo ufficio giudiziario, la gratitudine per aver avuto questa occasione e sento la responsabilità di questo momento. Il mio obiettivo sarà ricucire i rapporti con la gente: la Procura è il primo fronte, prima risposta alle esigenze delle persone. La tutela dei diritti spero sarà la cifra di questo ufficio”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI