Siracusa, sei persone arrestate per la sparatoria di fine settembre con un ferito

Sviluppi nelle indagini su una faida tra due famiglie avvenuta a Siracusa a fine settembre. I carabinieri di Noto hanno fermato sei persone appartenenti a due diverse famiglie della comunità dei “Caminanti”, accusati di tentato omicidio pluriaggravato, ricettazione e porto abusivo di armi da fuoco in concorso.

Fermati Giuseppe Corrado Fiaschè, 53 anni, ferito nella sparatoria; la moglie Concetta Rasizzi, 51 anni; il figlio Francesco, di 28 anni; e poi Paolo Scafiri, 57 anni; il figlio Umberto di 36 anni; ed il genero Paolo Scafidi di 33. Le due famiglie, secondo i militari, si sarebbero affrontate per un regolamento di conti. Le indagini sono scattate dopo il ferimento in via Rosselli di Giuseppe Corrado Fiaschè, 53 anni.

Nel corso dell’esecuzione dei fermi, i carabinieri hanno trovato 3 fucili calibro 12 comprensivi di oltre 200 cartucce legalmente detenuti e ritirati in via cautelativa, 4 pistole con 230 cartucce sequestrate che verranno inviate al Ris di Messina per essere sottoposte agli accertamenti tecnici.

E’ MORTO IL PRINCIPE GIUSEPPE LANZA DI SCALEA

TRAGEDIA AL RALLY VALLI DEL SOSIO: MUORE UN COPILOTA

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 10 OTTOBRE

 

 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI