“Sistema Montante”, l’ex presidente di Confindustria deporrà in aula

L’ex presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, ha annunciato per la prima volta di voler parlare in aula chiedendo, inoltre, di essere sottoposto a esame delle parti per chiarire la sua posizione. Il processo si celebra in corte d’Appello a Caltanissetta, con il rito abbreviato, nei confronti di cinque imputati accusati di aver fatto parte del cosiddetto “Sistema Montante”.

Attraverso un post pubblicato su Facebook, l’avvocato Carlo Taormina, che difende Montante, ha annunciato che l’ex leader di Confindustria Sicilia “ha chiesto di poter vuotare il sacco e di essere sottoposto all’interrogatorio del procuratore generale, delle parti civili e dei suoi difensori. La Corte ha accolto la richiesta e sono state fissate tre prime udienze nel corso della quali Montante chiarirà la sua posizione e quella di magistratura e istituzioni. Primo appuntamento all’udienza dell’11 giugno 2021 e a seguire”.

Il procedimento in cui è indagato per reato connesso riguarda una denuncia per diffamazione presentata nel 2018 da Salvatore Iacuzzo (ex direttore del Consorzio Asi di Caltanissetta), per la quale la Procura della Repubblica di Caltanissetta ha già chiesto per due volte l’archiviazione in quanto non ha commesso il fatto.

COVID, LA SICILIA RESTA IN ZONA ARANCIONE

COVID, L’ITALIA RIPARTE DAL 26 APRILE

COVID IN SICILIA, I DATI DEL 16 APRILE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI