sorelle napoli

Sorelle Napoli, la Procura di Termini Imerese ha chiesto il giudizio per tre persone

La procura di Termini Imerese (Palermo) ha chiesto il giudizio per Simone La Barbara, in carcere per un’accusa di estorsione in un altro procedimento, Antonino Tantillo e Liborio Tavolacci accusati di tentativo di estorsione nei confronti delle sorelle Ina, Irene e Anna Napoli e della loro madre Gina La Barbera.

Lo riporta il Giornale di Sicilia. Secondo l’accusa le tre sorelle sono vittime di intimidazioni per convincerle a cedere la loro azienda agricola tra Mezzojuso e Corleone.

La vicenda ha spaccato la comunità di Mezzojuso e vede ormai da mesi una contrapposizione tra la giunta comunale, guidata dal sindaco Salvatore Giardina, e le tre sorelle Napoli. Secondo un assessore, ex carabiniere, il padre delle tre sorelle sarebbe stato un capomafia della zona.

Della vicenda si è occupato spesso il giornalista e conduttore televisivo Massimo Giletti a cui ha anche dedicato un libro.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI