Sputi e accenni di rissa: tensione alle stelle al mercato ortofrutticolo di Palermo

Sputi e accenni di rissa al mercato ortofrutticolo di Palermo che oggi, martedì 17 marzo, riapriva i battenti dopo alcuni giorni di chiusura disposti dal Comune anche per la sanificazione a causa del coronavirus. Sono dovuti intervenire gli agenti della polizia municipale per riportare faticosamente la situazione alla normalità.

Sembra che il problema sia nato dal tentativo di numerosi abusivi di accedere all’interno del mercato. Alcuni di loro sarebbero anche entrati per vendere, senza disporre nè di mascherine nè avendone titolo.

Una situazione incandescente che ha portato alla chiusura anticipata dei padiglioni. La sirena infatti è suonata prima facendo uscire tutti dall’area di rivendita di frutta e ortaggi. Per riportare la calma sono intervenute diverse pattuglie della polizia municipale oltre agli agenti che stavano lavorando dalla notte.

Quanto avvenuto la notte scorsa sarà segnalato agli organi competenti: alla prefettura, al questore e al sindaco. Per operare nel pieno rispetto delle norme serve un sistema di controllo per far fronte alla massa di commercianti di Palermo e provincia che oggi si sono riversati nel mercato.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI