Stromboli: notte tranquilla sull’isola dopo le forti esplosioni del vulcano

Una notte tranquilla dopo una serata di apprensione. É rientrata l’allerta a Stromboli, dopo le forti esplosioni avvertite nettamente ieri sera e che hanno generato una onda di pressione consistente. I parametri ‘strumentali’ del vulcano sono ora ritornati nella ‘normalità’ e nell’isola la notte è trascorsa tranquilla. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania, ha infatti comunicato che le reti di monitoraggio hanno registrato “il rientro dei parametri alla normale attività”.

L’esplosione di maggiore energia e duratura (ricostruisce l’Ingv-Oe) si era verificata alle 21.04 e ha interessato l’area centro-meridionale della terrazza craterica dello Stromboli. L’evento ha avuto la durata di circa 6 minuti ed ha prodotto una colonna eruttiva verticale che ha superato l’altezza del Pizzo. L‘onda d’urto è stata avvertita nettamente dalla popolazione e ha provocato l’apertura di porte e finestre nelle case, oltre ad una “repentina variazione dei parametri”

La dispersione dei prodotti è avvenuta principalmente lungo la Sciara del Fuoco provocando un rotolamento diffuso dei prodotti piroclastici, una parte minore è ricaduta invece sul Pizzo Sopra La Fossa. Il fenomeno esplosivo si è esaurito alle 22.10 con almeno tre boati di minore intensità rispetto a quella principale.

Dal punto di vista sismico il fenomeno, ben visibile a tutte le stazioni sismiche di Stromboli, è stato caratterizzato da una sequenza di eventi esplosivi iniziata alle 20:03. Per quanto riguarda l’ampiezza del tremore vulcanico non si sono segnalate variazioni significative.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 10 NOVEMBRE 2020

ORLANDO VERSO UNA NUOVA ORDINANZA RESTRITTIVA

33 ORDINANZE DI CUSTODIA A MESSINA PER CORSE CLANDESTINE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI