Stromboli, nuova colata lavica fino al mare: scatta l’allerta arancione

Continua l’attività eruttiva a Stromboli. È infatti ben alimentata la colata lavica che, da domenica 9 ottobre, fuoriesce dal settore craterico di nord-est del vulcano e che, percorrendo il pendio della Sciara del fuoco, arriva sino al mare.

Oggi, dopo la prevista riunione in videoconferenza con il Dipartimento nazionale e regionale della Protezione civile, Ingv, Laboratorio geofisico sperimentale dell’Università di Firenze e Prefettura di Messina, il sindaco di Lipari, Riccardo Gullo, considerato lo stato di potenziale disequilibrio del vulcano, potrebbe emettere una ordinanza che vieta le escursioni sullo Stromboli, anche alle quote sino a oggi consentite: 290 metri senza guide, 400 con le guide.

Si passa al livello di allerta arancione, secondo quanto previsto dal Piano Emergenza Stromboli del 2015, che prevede un innalzamento del livello di attenzione, una maggiore distanza dalla costa per le imbarcazioni, un monitoraggio continuo dell’evolversi della situazione e l’attivazione del Coc (Centro operativo comunale).

INCIDENTE STRADALE AD ADRANO, SI RIBALTA CON LA MINICAR: MUORE UN GIOVANE DI 15 ANNI

MIGRANTI, L’APPELLO DI PAPA FRANCESCO: “L’ESCLUSIONE È SCHIFOSA E CRIMINALE”

MORTI SUL LAVORO, ORLANDO: “NON POSSIAMO ASSUEFARCI ALLE NOTIZIE DI CONTINUI INCIDENTI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI