Suolo pubblico, Confcommercio Palermo incontra l’assessore Forzinetti. “Confronto utile”

Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo, ha incontrato l’assessore comunale alle Attività Produttive, Giuliano Forzinetti, il presidente di Fipe Confcommercio (pubblici esercizi) Antonio Cottone e il presidente del Silb (locali da ballo) Vincenzo Grasso in un confronto che ha riguardato i temi dell’occupazione del suolo pubblico e della sicurezza dei locali.

“C’è la necessità di mettere ordine su una serie di temi che riguardano le attività commerciali, soprattutto nel centro storico, e prendiamo atto con soddisfazione che l’amministrazione Comunale scelga il metodo della condivisione, ascoltando le istanze delle associazioni di categoria”, afferma Di Dio.

“È un momento particolarmente grave dal punto di vista economico – spiega la Di Dio – e oggi più che mai è necessario condividere le azioni con l’amministrazione comunale per trovare un equilibrio tra le legittime esigenze dei commercianti e quelle dei cittadini. Un appello costruttivo al confronto che riguarda anche il consiglio comunale di Palermo, chiamato ad approvare in tempi celeri, tra l’altro, il nuovo regolamento edilizio comunale che dovrà contenere norme certe ed eque sulla base di quanto previsto dal nuovo regolamento regionale”.

“Abbiamo apprezzato la tempestività con cui è già stata accordata la proroga fino al 30 aprile 2023 della concessione di suolo pubblico per le attività di somministrazione e, in considerazione della grande mole di documenti da presentare, ci auguriamo che per venire incontro alle necessità degli imprenditori e dei professionisti che dovranno definire la documentazione necessaria venga accolta la nostra richiesta di prorogare il termine oltre il 31 ottobre per la presentazione delle domande agli uffici del Comune”.

SIRACUSA, FALSE PENSIONI DI INVALIDITÀ CIVILI: 52 LE PERSONE RINVIATE A GIUDIZIO

CARO BOLLETTE, L’ALLARME DI CISL PA-TP: “COSÌ SI RISCHIA IL CROLLO. VIGILEREMO SU QUANTO ACCADE”

BIAGIO CONTE: “PREOCCUPATO PER LA CHIESA, FORTI UMILIAZIONI A CAUSA DI ALCUNI PASTORI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI