la crisi del settore intrattenimento