orlandodiffida la regione in tema di rifiuti

Tagli agli enti locali, Orlando all’Anci: “Il Governo attacca i Comuni e i diritti sociali”

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha partecipato al direttivo nazionale Anci a Roma lanciando un duro monito sui tagli operati dal Governo nazionale ai fondi destinati alle Amministrazioni locali: “Avranno una ricaduta pesantissima sui servizi ai cittadini e, in tantissimi casi, sulla tenuta finanziaria degli enti locali”.

Nel corso dei lavori del direttivo, Orlando (presidente dell’Anci Sicilia) afferma: “Da parte del Governo nazionale è in corso un incredibile, e per certi aspetti inspiegabile, tentativo di strangolare letteralmente le finanze dei Comuni, che rappresentano la prima linea del rapporto fra Stato e Cittadini. Non si spiegano altrimenti il taglio di 110 milioni di euro al fondo di compensazione IMU/TASI, il taglio del Fondo di solidarietà comunale di 563 e l’abbassamento della possibilità che i Comuni possano ricorrere all’anticipazione di tesoreria (cioè alla scopertura dei propri conti correnti) dai 5/12 del bilancio ai 4/12″.

“Oggi all’ANCI il coro contro i provvedimenti del Governo è stato unanime e l’apertura al dialogo del Presidente Conte è un segno certamente positivo, cui però ha fatto da immediato contraltare la volgarità espressiva ed istituzionale del Ministro dell’Interno. Come ho già detto, vedremo se il Presidente del Consiglio è a rimorchio del suo Vice oppure no”.

“Come ho sempre sostenuto, – aggiunge – nelle politiche del governo a trazione leghista tutto è collegato e l’attacco ai diritti dei migranti altro non è che la punta dell’iceberg dell’attacco ai diritti sociali di tutti, prima di tutto il diritto degli italiani ad avere amministrazioni comunali in grado di dare servizi e risposte ai bisogni della gente”.

A margine del direttivo, Orlando si rende protagonista anche di una battuta polemica per il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sul tema del decreto Sicurezza: “É nervoso, prima disprezza i migranti e ora disprezza gli amministratori. Io comunque cerco un giudice per verificare la costituzionalità della legge sulla sicurezza e su questo vado avanti”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI