Tangenti, mazzetta proposta al segretario di Manlio Messina: rifiuto e denuncia

L’assessore regionale del turismo, sport e spettacoli Manlio Messina, ha confermato alle agenzie di stampa la denuncia fatta ai Carabinieri del comando provinciale di Palermo dal suo capo segreteria particolare Raoul Russo, che come riporta LiveSicilia.it, avrebbe avuto la promessa di una mazzetta di 50 mila euro per dare il via libera alla realizzazione di uno spettacolo di 500 mila euro.

La tangente è stata rifiutata dall’assessore (esponente di Fratelli d’Italia) che anzi ha deciso di raccontare tutto ai militari dell’Arma, che indagano su una donna che avrebbe proposto l’offerta e sui suoi “complici”. La somma offerta è il 10% di quella richiesta per la realizzazione dello spettacolo.

Russo, in qualità di capo segreteria particolare dell’assessore Messina, è stato avvicinato nell’aprile scorso da una intermediaria, per un grosso progetto di sponsorizzazione. La donna propone verbalmente una tangente da 50mila euro per “finanziare il partito” o “metterli in tasca”. Ma Russo e Messina rifiutano.

L’intermediaria allora scrive un messaggio in una chat “coperta” da autodistruzione (il messaggio esiste solo per un determinato periodo di tempo). L’assessore Messina, però, trova un modo per registrare i messaggi; Russo rifiuta tutte le proposte e scatta la denuncia ai Carabinieri.

Tra i commenti alla notizia quello di Giorgia Meloni (presidente del partito di Messina): “In Sicilia, in occasione di un evento musicale, hanno tentato di corrompere il nostro assessore al Turismo Manlio Messina con una tangente di 50 mila euro. I malavitosi non hanno fatto i conti con il nostro assessore e il suo staff, che hanno prontamente denunciato l’accaduto. Il grande circo mediatico, tanto caro alla sinistra, su questo episodio però preferisce tacere. Probabilmente perché scomodo a una certa narrazione che mira solo a demonizzare il nostro partito. Fratelli d’Italia ha sempre fatto della legalità la sua bandiera: se ne facciano tutti una ragione”.

INCIDENTE A PALERMO, MOTOCICLISTA TRAVOLTO E UCCISO: L’AUTOMOBILISTA SI È DATO ALLA FUGA

CATANIA, UN UOMO DI 42 ANNI TROVATO MORTO IN UN GARAGE: AVEVA FERITE DI ARMA DA TAGLIO

IL NUOVO SINDACO DI PALERMO? IL CENTRODESTRA RISCHIA DI “INCARTARSI” TRA VETI E RIPICCHE

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI