Taormina, via libera al progetto per la messa in sicurezza di contrada Costa Don Lappio

Si sblocca dopo diciotto anni il consolidamento di contrada Costa Don Lappio a Taormina, nel Messinese, avviato e mai completato. La Struttura contro il dissesto idrogeologico della Regione ha affidato la progettazione esecutiva (con indagini e rilievi che consentiranno di definire le misure più idonee) a un raggruppamento di professionisti coordinato dallo Studio Strafer Ingegneria con sede a Catania.

Da mettere in sicurezza c’è un’area problematica, a nord-est del centro abitato, che si caratterizza per una forte acclività, motivo anch’essa di una classificazione di rischio molto elevata, R4. La zona in questione è quella compresa tra il casello autostradale e il centro urbano. E’ proprio qui che a partire dal 2003 si sono registrati movimenti franosi e una serie di smottamenti che hanno lesionato case e infrastrutture, oltre ad aver causato danni importanti alla pavimentazione stradale di via Mario e Nicolò Garipoli, accesso principale alla città, perla dello Ionio e meta obbligata del turismo nell’Isola.

I fenomeni di dissesto sono essenzialmente dovuti ad una insufficiente regimentazione delle acque provenienti da monte. Prevista la pulitura del costone roccioso e il disgaggio di blocchi instabili. In ultima analisi, si effettuerà l’installazione di pannelli di rete in aderenza e di paramassi.


VACCINO, L’HUB DI PALERMO RALLENTA: MENO INOCULAZIONI OGNI GIORNO

NUOVO BLITZ ANTIMAFIA A BORGO VECCHIO: 15 MISURE CAUTELARI

NUOVA ZONA ROSSA E SCUOLE CHIUSE IN 22 COMUNI

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 24 MARZO 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI