Termini Imerese, cercavano reperti nel parco Himera: denunciati sette tombaroli

Erano alla ricerca di reperti archeologici i sette tombaroli sorpresi e denunciati in stato di libertà dai carabinieri per essersi introdotti in piena notte nell’area archeologica Himera di Termini Imerese (Palermo).

I sette soggetti (originari della provincia di Catania) sono stati scoperti dai militari mentre scavavano una buca nell’area sacra del parco archeologico: i tombaroli hanno provato a fuggire a bordo delle loro auto, ma sono stati fermati poco dopo e condotti in caserma.

I tombaroli (il cui tentativo di furto non era comunque andato a buon fine) sono stati denunciati per violazione del codice dei beni culturali avendo danneggiato il sito archeologico: a bordo delle loro auto sono stati trovati picconi, tenaglie e torce.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI