Totò Cuffaro

Termovalorizzatori, Cuffaro ironizza: “Ora li vogliono tutti, anche Salvini. Nel 2001….”

Totò Cuffaro, l’ex presidente della Regione, si toglie altri sassolini dalla scarpa sul tema dei termovalorizzatori che fu uno degli argomenti caldi – anzi bollenti – del suo governo regionale, ormai 20 anni fa.

Dopo le dichiarazioni favorevoli di Matteo Salvini, ora Cuffaro fa del sarcasmo: “Sono soddisfatto nell’apprendere che si allunga la lista dei politici  favorevoli ai termovalorizzatori: al presidente della Regione, Musumeci, all’assessore Cordaro, a Carlo Calenda e a molti altri, oggi, si aggiunge anche Matteo Salvini”.

Cuffaro ricorda che nel 2001, i termovalorizzatori erano inseriti nel programma di governo sottoposto al voto degli elettori: “La realizzazione era prevista nel mio Piano rifiuti che approvai in giunta e che mi fu validato dal ministero dell’Ambiente e dall’Unione Europea. Unico piano dei rifiuti ancora in vigore. Abbiamo fatto la gara d’appalto e abbiamo cominciato a realizzarli. Dopo di me si è deciso di bloccare i termovalorizzatori e di riaprire le mega discariche. Questo accadde 20 anni fa quando si potevano realizzare i termovalorizzatori perché c’era il Contributo del Cip 6, che ora non c’è più ed il costo dello smaltimento era favorevole. Comunque, meglio tardi che mai”.

COVID, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 26 MARZO 2022

TRAM A PALERMO, ICMQ PRESENTA IL SECONDO REPORT

PALERMO, IL MONOPOLIO DELLE SCOMMESSE IN MANO ALLA MAFIA: CONFISCA DI BENI DA 6 MILIONI

MAFIA, OTTO NUOVI SORVEGLIATI SPECIALI NEL CATANESE: HANNO LEGAMI COI CLAN

TRAGICO INCIDENTE A PORTO EMPEDOCLE, MUORE ANGELO MELLUSO: AVEVA 34 ANNI

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI