gianina ciancio su discariche abusive catanesi

Terremoto, il M5S attacca: “Governo inerte, i nostri allarmi sono rimasti inascoltati”

Il Movimento 5 Stelle accusa il Governo Musumeci di inerzia a proposito delle politiche di sicurezza relative all’emergenza sismica. Il duro attacco è firmato da Gianina Ciancio, deputata regionale del Movimento secondo la quale “accusare tutta la politica di un assordante silenzio equivale a fare sterile strumentalizzazione e disinformazione”.

La Ciancio ricorda che il M5S nei mesi scorsi, “ben prima che si verificassero due importanti eventi sismici nel Catanese, ha presentato all’Ars una mozione concertata con tutti gli ordini professionali, approvata dal Parlamento regionale, finalizzata a modificare la categorica sismica da zona 2 a zona 1 nella Sicilia orientale e in particolare nelle provincie di Catania e Siracusa. Con questa mozione abbiamo investito e impegnato il Governo Musumeci ad assumersi una responsabilità precisa, dato che la Sicilia è la regione italiana che presenta la situazione più critica sul piano del rischio sismico: nell’Isola si contano oltre 800 mila edifici realizzati più di quaranta anni fa e proprio la zona di Catania annovera l’86% di immobili non in regola con le normative antisismiche”.

“Ci chiediamo cosa è stato fatto finora – conclude – dal momento che quell’atto impegnava il Governo regionale a procedere immediatamente nella direzione di rettificare la categoria sismica, perseguendo una logica di prevenzione e non di intervento emergenziale”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI