Tonno rosso in pessimo stato di conservazione, sequestrati e distrutti 150 chili

Il tonno rosso era in pessimo stato di conservazione e oltretutto mancavano i documenti che potessero fornire garanzie di tracciabilità.

I militari della Guardia di Finanza hanno fermato nei pressi di Santa Flavia (in provincia di Palermo) un commerciante all’ingrosso di pesce che aveva all’interno del proprio furgone 150 chili circa di tonno rosso, presumibilmente destinato al mercato nero.

Dopo i controlli dell’Asp sul tonno, che è risultato non idoneo per la consumazione, è stato deciso di distruggere il pesce pescato.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI