Traditi da una pipì: tre rapinatori presi dai carabinieri dopo 4 rapine nel Siracusano

A volte è l’intuito a favorire la soluzione di un caso, a volte è la cura dei dettagli. E a Siracusa è stato proprio un dettaglio a smascherare tre rapinatori che avevano commesso quattro rapine a volto coperto ma che si sono fatti tradire dalla “spocchia”: al termine di un colpo hanno urinato su un muretto, scena ripresa da una telecamera e da lì gli investigatori sono riusciti a risalire alla loro identità.

I quattro colpi ad altrettanti supermercati erano avvenuti nell’ottobre scorso, tutti in provincia di Siracusa: a Lentini, Carlentini e Francofonte. I tre malviventi avrebbero agito sempre con il volto coperto minacciando con pistole e giravite i commessi degli esercizi commerciali.

L’indagine dei militari, diretta dai sostituti procuratori Stefano Priolo e Salvatore Grillo, e coordinata dal procuratore aggiunto Fabio Scavone, si è avvalsa del supporto del Ris di Messina: i tre erano stati ripresi dagli impianti di videosorveglianza. Ma determinante è stato l’episodio accaduto il 25 ottobre scorso: i tre hanno urinato nel muretto adiacente l’esercizio commerciale. I militari hanno prelevato i campioni di dna risalendo ai rapinatori.

Eseguite tre misure cautelari personali di obbligo di dimora nel comune di residenza con permanenza in casa la notte e prescrizione di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di Alfio Simone Sapienza di 21 anni, Raul Lo Re, 22, e Andrea Finocchio, 21, tutti lentinesi.

 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI