Tragedia a Termini Imerese: un uomo di 64 anni muore annegato

Altra tragedia in mare nella provincia di PalermoMichele Calò, 64 anni, è morto nella giornata di giovedì 2 agosto annegato a Termini Imerese.

Il corpo è stato notato da un diportista che ha visto un cadavere galleggiare all’imboccatura del porto ed è stato recuperato dalla motovedetta della Guardia Costiera.

Il medico legale, nel corso dell’ispezione sul cadavere, ha confermato la morte per arresto cardiaco e annegamento. Al termine degli accertamenti, il pm ha disposto la restituzione della salma ai parenti per celebrare i funerali.

La scorsa settimana a perdere la vita a Capaci era stato un ragazzo di 21 anni, Luca Carollo. Il giovane si era tuffato in mare per salvare un coetaneo in difficoltà tra le onde.

COVID, SICILIA ANCORA IN “GIALLO”: IL MONITORAGGIO SETTIMANALE

COVID, NUOVA STRETTA IN SICILIA: ALTRI 9 COMUNI IN ZONA ARANCIONE

DRAGHI: “GREEN PASS SARA’ ESTESO. SÌ ALL’OBBLIGO VACCINALE”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI