M5S, espulsa il consigliere comunale di Palermo Giulia Argiroffi: hanno deciso i probiviri

Tram a Palermo, Argiroffi (Oso): “Progetto bocciato”. L’assessore Catania: “Non è vero”

Il tram a Palermo continua a essere uno degli argomenti più divisivi della politica comunale. Oggi un nuovo episodio della lunga querelle, quando in Consiglio Comunale la consigliera Giulia Argiroffi, del gruppo “Oso” che sta all’opposizione, ha annunciato che la società Icmq, incaricata di valutare il progetto, alla luce delle integrazioni di documenti che erano state richieste, ha dichiarato non approvabile il progetto Tram sottolineando che sarebbe stata dunque confermata l’incapacità progettuale che il gruppo consiliare ha più volte denunciato.

“800 milioni che vanno in fumo – ha scritto la Argiroffi sul proprio profilo Fb – ora vogliamo sapere di chi è la colpa e chi pagherà i danni. Noi, che leggiamo le carte, avevamo ragione. Si sono persi tanti soldi. Si è perso tempo prezioso. Si sono perse occasioni”.

L’assessore alla mobilità Giusto Catania ha replicato con una nota. “La consigliera Argiroffi trasforma i suoi desideri in verità”. Secondo l’assessore, citando le conclusioni del “Rapporto di ispezione intermedio” redatto dalla società Icmq, si parla di “richiesta di chiarimenti e integrazioni che consentiranno la validazione del progetto, nessuna bocciatura in vista”. E dunque la Argiroffi viene criticata per le “fantasiose interpretazioni”.

La vicenda ovviamente ha scosso il Consiglio Comunale che in queste ultime ore dell’anno è alle prese con l’esame dei debiti fuori bilancio, che devono essere approvati entro il 31 dicembre. Impossibile, al momento, entrare in possesso del documento originale della Icmq. Ma il capitolo Tram riserverà ancora altre battaglie e sorprese.

COVID, AIFA AUTORIZZA DUE ANTIVIRALI PER TRATTARE PAZIENTI CON MALATTIA LIEVE-MODERATA

COVID, TRE NUOVE ZONE ARANCIONI: PROROGA IN TRE COMUNI

COVID, QUARANTENA E SUPER GREEN PASS: ECCO LE NUOVE REGOLE E COSA CAMBIA

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI