Infiorata a Trapani, polemiche per figura antiaborto. Il sindaco: “No censure”

Ha suscitato grandi polemiche la composizione floreale esposta a Trapani in occasione della tradizionale infiorata: si tratta di una figura denominata “Maria sciogli il nodo dell’aborto” (come riportato dal profilo istituzionale del Comune di Trapani – che ha mostrato tutte le varie raffigurazioni) e che rappresenta per l’appunto un feto.

Il sindaco Giacomo Tranchida ha cercato di giustificare così il soggetto della composizione: “L’infiorata è un omaggio alla città, anche per questo abbiamo voluto rendere pubblica l’opera sui social del comune, ed insieme il richiamare la comunità cittadina alla riflessione su temi attuali ed assolutamente laici (dalla violenza sulle donne all’impegno antimafia o per la tutela dell ambiente, etc). Vi è anche una particolare inclinazione spirituale e religiosa su alcuni temi che può non trovare d’accordo tutti così come rassegnatomi per le vie brevi, ma l’opera va comunque letta nel suo insieme e con il debito di rispetto democratico delle idee e sensibilità di tutti”.

“L’approccio laico del comune, più in generale anche nella concessione di suolo pubblico per manifestazioni le più diverse e disparate, non può significare valutazioni discrezionali e/o di censura, bensì di rispetto per tutti. Grazie ancora a Claudio Maltese ed ai volontari dell’Associazione TraduMari&Venti”.

TRAGICO INCIDENTE STRADALE A TAORMINA: DUE MORTI E DUE FERITI

ADRANO: UN UOMO DI 53 ANNI MUORE NELL’INCENDIO DELLA PROPRIA CASA, FERITA LA MOGLIE

VACCINO ANTI-COVID, IN SICILIA È BOOM DI PRIME DOSI

DONNA SCOMPARSA NEL CATANESE, RITROVATO IL CORPO: IL FRATELLO SI ACCUSA DEL DELITTO

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI