Trapani, un detenuto lancia liquido bollente sul volto di un agente penitenziario

Ha atteso che l’agente penitenziario aprisse lo spioncino della cella per poi lanciargli addosso un liquido bollente. L’ennesima aggressione ai danni di un poliziotto in servizio presso la casa circondariale di Trapani, denunciata dal presidente del Consipe Mimmo Nicotra.

“Cambia il teatro ma il copione è sempre lo stesso. Dalle prime notizie, sembra che un detenuto extracomunitario con seri problemi psichiatrici abbia lanciato sul volto del malcapitato agente del liquido bollente”.

“Il detenuto, già noto per la sua aggressività avrebbe colto l’occasione dell’apertura dello spioncino da parte dell’agente, poi ricoverato in ospedale”, conclude.

SCICLI (RG), 78ENNE COLPITO DA UN INFARTO: STAVA PORTANDO I FIORI SULLA TOMBA DELLA MOGLIE

RIFIUTI, DE LUCA: “MUSUMECI AVEVA PROMESSO 50 MILIONI, ORA LI TROVI IL MONARCA SCHIFANI”

STALKING, UN 68ENNE FINISCE AI DOMICILIARI E COL BRACCIALETTO ELETTRONICO NEL CATANESE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI