Trasferimenti all’Asp di Messina, i sindacati protestano: “Palese violazione della legge”

Monta la protesta dei sindacati contro i trasferimenti di personale all’Asp di Messina. La Uil-Fpl e la Fp Cgil di Messina hanno scritto congiuntamente una nota a riguardo, definendo i trasferimenti in “palese violazione della legge”, come scrivono in una nota inviata anche alla Procura della Repubblica di Messina.

La missiva è firmata da Pippo Calapai, e Antonio Trino, rispettivamente segretario provinciale Uil-Fpl e segretario provinciale Fp Cgil. “Segnaliamo – scrivono i sindacati – che numerose disposizioni di servizio dell’Asp di Messina relative a trasferimenti di dipendenti a Presidi Ospedalieri, Distretti e strutture in genere sono state emanate in palese violazione di legge, norme contrattuali e del Regolamento aziendale, approvato con deliberazione n. 84 dell’11/1/2010, inerente, tra l’altro, l’assegnazione dei dipendenti in via temporanea ed urgente nell’ambito dell’azienda”.

Per i sindacati “è ormai consuetudine dell’Asp nella gestione dei rapporti di lavoro, in particolare della mobilità interna, sottrarsi a qualunque rispetto della legittimità e trasparenza e questo potrebbe ingenerare nei dipendenti la convinzione che la questione sia di tipo clientelare, a danno delle sacrosante aspettative di altri colleghi, in possesso di maggiori titoli, che vedono calpestato il diritto ad avvicinarsi al proprio nucleo familiare”.

“Pertanto – conclude la nota -, chiediamo: all’Assessore Regionale della Salute di disporre un’ispezione per verificare quanto segnalato con la presente e, nel caso, assumere i conseguenti provvedimenti; al Direttore Generale, Amministrativo e Risorse Umane, secondo le rispettive attribuzioni di legge ed atto aziendale, di riesaminare, sotto l’aspetto della legittimità, le disposizioni di servizio emanate provvedendo alla revoca in autotutela di quelle difformi”.

CONTE: “NUOVE MISURE SARANNO DIFFERENZIATE”

È MORTO PADRE BARTOLOMEO SORGE

VITTORIA E CENTURIPE NUOVE “ZONE ROSSE” IN SICILIA

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’1 NOVEMBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI